Notiziario Culturale

11 marzo 2008

Universitas Vivariensis

 

Il nuovo libro di Attilio Romano

AMARCORD A PAOLA
SI RIVEDONO

I «CORDIGERI»

Appuntamento giovedì 13 marzo 2008

ore 17 nella Basilica di San Francesco
 

  

la copertina del libro. L'autore del volume Attilio Romano.

A pochi giorni dalla chiusura del Quinto centenario della morte di San Francesco di Paola, verrà presentato giovedì 13 aprile, con inizio alle ore 17 una nuova pubblicazione, a firma di Attilio Romano, che racconta la storia del Villaggio del fanciullo di Paola e la straordinaria esperienza dei cordigeri, ovvero dei giovani “portatori di cordone”, legati alla spiritualità del santo paolano.
Correva l’anno santo 1950 e 13 nuovi sacerdoti venivano ordinati per i Minimi di Paola; a uno di questi, padre Pasquale Clemente, venne affidato il compito di curare la Messa del fanciullo nella Basilica di San Francesco, il neo sacerdote riuscì a riunire attorno allo stendardo dei “cordigeri” oltre 200 ragazzi coordinati da catechiste e giovani desiderosi di impegnarsi in una importante esperienza di educazione cristiana. Il dinamico padre intuì che oltre alla Messa, al catechismo, occorreva dare anche risposte sociali a quei giovani che si affacciavano alla vita; venne allora l’idea di realizzare il “Villaggio del fanciullo” una istituzione che però ebbe poca vita; padre Clemente nel 1955 venne trasferito in un convento pugliese, a niente valsero le proteste a Roma e a Paola; il villaggio non fu più completato, ma diversi padri fino al 1973 portarono avanti l’Associazione dei cordigeri.
Ora dopo mezzo secolo, Attilio Romano, che del Villaggio fu sindaco, ha voluto raccontare quella storia, chiamando a raccolta i ragazzi di allora, ora quasi tutti nonni, esclusi 4 suore e padre Morosini, già correttore generale dell’Ordine, che fu giovane cordigero.
All’appuntamento di giovedì non dovrebbe mancare nessuno, sono previsti arrivi anche da Milano e da Roma, di ex cordigeri, che vogliono stringersi ancora una volta attorno a padre Clemente; infatti il sacerdote celebrerà alle ore 17 una Santa Messa e poi nell’auditorium della Chiesa nuova, il prof. Natale Santoro curerà la proiezione delle numerose immagini che costituiscono il libro; del lavoro di Attilio Romano ne parlerà l’editore Demetrio Guzzardi, oltre al Sindaco di Paola, Roberto Perrotta, che porterà il suo saluto e i padri Rocco Benvenuto, correttore provinciale e padre Morosini, le conclusioni saranno affidate ad Attilio Romano e naturalmente a padre Clemente.

www.editorialeprogetto2000.it